Calendario eventi
<< Maggio 2020 >>
L M M G V S D
27 28 29 30 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Contrassegno parcheggio per disabili

cambio_contrassegno-disabili

DAL 15/09/2015 I VECCHI CONTRASSEGNI ARANCIONI

VANNO SOSTITUITI CON IL NUOVO MODELLO EUROPEO


CHI NE HA DIRITTO

  • le persone con capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta
  • i non vedenti

COME RICHIEDERLO IN CASO DI PRIMO RILASCIO

  1. L'interessato deve rivolgersi alla propria ASL e farsi rilasciare dall'ufficio medico legale la certificazione medica che attesti che il richiedente ha una capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta o è non vedente. (clicca QUI per vedere le modalità di prenotazione visita) Prima verificare che il verbale della Commissione medica di accertamento dell’invalidità o dell'handicap non contenga l’annotazione: “persona con effettiva capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta" nel qual caso è sufficiente tale documento.
  2. Presentarsi all'Ufficio Relazioni con il Pubblico per compilare l'apposita domanda (vedi relativo modulo nella sezione modulistica dell'Ufficio Relazioni con il pubblico)
  3. OBBLIGO DELLA FIRMA Come previsto dal DPR 151/2012 il contrassegno per gli invalidi deve essere obbligatoriamente firmato sul retro dall’avente diritto. Pertanto l’interessato deve presentarsi personalmente per il ritiro.

Tempi del procedimento: 10 giorni dalla domanda completa della corrispondente documentazione.

DURATA

Il contrassegno permanente ha validità di 5 anni.

La validità del contrassegno temporaneo, concesso alle persone che momentaneamente si ritrovano in condizioni di invalidità temporanea a causa di un infortunio o altro, risulta dalla certificazione rilasciata dal medico della ASL.

RINNOVI

Se il cittadino ha un'Autorizzazione permanente (con validità di 5 anni) deve presentare all'Ufficio Relazioni con il Pubblico:
  1. apposita domanda (Vedi il relativo modulo nella sezione modulistica dell'Ufficio Relazioni con il pubblico)
  2. Certificato del medico curante che confermi il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al rilascio
  3. Fotografia formato tessera a colori del titolare
  4. Carta d'identità
  5. OBBLIGO DELLA FIRMA Come previsto dal DPR 151/2012 il contrassegno per gli invalidi deve essere obbligatoriamente firmato sul retro dall’avente diritto. Pertanto l’interessato deve presentarsi personalmente per il ritiro.

Se il cittadino ha un'Autorizzazione temporanea (con validità inferiore a 5 anni) deve presentare all'Ufficio Relazioni con il Pubblico:

  1. apposita domanda (Vedi il relativo modulo nella sezione modulistica dell'Ufficio Relazioni con il pubblico)
  2. Nuova certificazione medica rilasciata dall’Ufficio medico-legale dell’A.S.L. di appartenenza che attesti che le condizioni della persona invalida danno diritto all’ulteriore rilascio
  3. Fotografia formato tessera a colori del titolare
  4. Due marche da bollo da € 16,00
  5. Carta d'identità
  6. OBBLIGO DELLA FIRMA Come previsto dal DPR 151/2012 il contrassegno per gli invalidi deve essere obbligatoriamente firmato sul retro dall’avente diritto. Pertanto l’interessato deve presentarsi personalmente per il ritiro.

COME SI USA

  • Il contrassegno deve essere esposto “esclusivamente in ORIGINALE” sul parabrezza anteriore del veicolo a servizio del disabile titolare del contrassegno.
  • Il contrassegno è strettamente personale (utilizzabile solo in presenza del titolare), non è vincolato ad uno specifico veicolo e ha valore su tutto il territorio nazionale fino alla scadenza.
  • Quando esposto, il contrassegno rende visibili solo gli estremi dell'autorizzazione, mentre i dati che identificano il titolare, riportati sul retro, non sono visibili dall'esterno dell'auto se non dietro esibizione in caso di controlli.
  • L'autorizzazione cartacea deve essere tenuta assieme al contrassegno in funzione dei controlli di polizia stradale.