Calendario eventi
<< Agosto 2020 >>
L M M G V S D
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 1 2 3 4 5 6

Contributo per l'abbattimento delle barriere architettoniche

Tipo di servizio
È un contributo economico – a valere su fondi stanziati dallo Stato e dalla Regione - finalizzato all’abbattimento delle barriere architettoniche nella propria abitazione, quali l'installazione di un ascensore o di un montacarichi, la predisposizione di scivoli e l'adeguamento delle strutture interne all'abitazione.
E’ previsto anche l'adattamento di automezzi ad uso privato.

A chi è rivolto

Hanno diritto a presentare le domande di contributo:
- i disabili con limitazioni funzionali permanenti di carattere motorio e i non vedenti;
- coloro i quali abbiano a carico persone con disabilità permanente;
- i condomini ove risiedano le suddette categorie di disabili.
Le domande sono presentate dal disabile (o da chi ne esercita la tutela o la potestà) per l'immobile nel quale ha la residenza abituale, prima dell’esecuzione degli interventi necessari.

A chi rivolgersi:

Per avere informazioni e presentare la richiesta bisogna rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali, che cura l’istruttoria del procedimento, stabilisce il fabbisogno in base alle domande ammissibili e le trasmette alla Regione.

Come fare
Il modulo di richiesta è disponibile presso l’Ufficio Servizi Sociali negli orari di ricevimento del pubblico.

Documentazione da allegare:


a) documenti L. 13/1989:
- certificato attestante l'invalidità totale con difficoltà di deambulazione;
- certificato medico in carta libera attestante l'handicap;
- dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà dalla quale risultino l'ubicazione della propria abitazione, nonché le difficoltà di accesso;
- preventivo di spesa;
- copia del documento di identità.
Il termine per la presentazione della domanda è fissato al 1° marzo di ogni anno.
b) documenti L.R. 16/2007:
articoli 12-13-14:
- preventivo di spesa intestato al richiedente del contributo;
- certificato medico originale in carta libera attestante le difficoltà motorie e/o sensoriali del disabile;
- eventuale copia certificato di invalidità;
- fotocopia documento di identità in corso di validità;
- altra documentazione utile all'istruttoria della domanda;
- copia dell'autorizzazione comunale inerente l'opera (se necessaria).
articolo 16, comma 1:
- preventivo di spesa intestato al disabile e richiedente del contributo, relativamente agli adattamenti da apportare al mezzo di trasporto;
- fotocopia della patente di guida;
- descrizione delle modifiche da apportare al mezzo;
- certificazione attestante le condizioni di menomazione o di disabilità del richiedente interessato alla guida;
- fotocopia documento di identità del richiedente in corso di validità.
articolo 16, comma 2:
- preventivo di spesa intestato al disabile o richiedente del contributo, relativamente agli adattamenti da apportare al mezzo di trasporto;
- descrizione delle modifiche da apportare al mezzo;
- certificato medico originale in carta libera attestante le difficoltà motorie e/o sensoriali del disabile;
- eventuale copia certificato di invalidità;
- fotocopia documento di identità del richiedente in corso di validità;
- dichiarazione che la persona trasportata è sprovvista di patente o che non è più in grado di guidare l'automezzo.

Normativa di riferimento

Legge 9 gennaio 1989, n. 13 - Legge Regione Veneto 17 luglio 2007 n. 16